Servizi Sociali

23 Gennaio 2015

Presentazione di manifestazioni di interesse per progetti di vita indipendente di Ambient Assisted Living (PR.A.A.L.)

foto_126_1In esecuzione della Determinazione n.461/2014 della dirigente del Servizio Programmazione Sociale ed Integrazione Sociosanitaria della Regione Puglia Il Sindaco informa che sono aperti i termini per la presentazione di manifestazioni di interesse per progetti di vita indipendente di Ambient Assisted Living (PR.A.A.L.), in favore di persone ultrasessantacinquenni in condizione di non autosufficienza. La finalità complessiva dei Progetti di Ambient Assisted Living (di seguito PR.A.A.L.) è quella di sostenere la “Vita Indipendente”, con la quale si intende la possibilità, per una persona di età superiore ai 65 anni (over aging) di autodeterminarsi e di poter vivere il più possibile in condizioni di autonomia, avendo la capacità di prendere decisioni riguardanti la propria vita e di svolgere attività di propria scelta. I beneficiari del progetto, infatti, possono scegliere di acquisire le tecnologie domotiche per l’allestimento e la fruizione dell’ambiente domestico, avendo l’opportunità di decidere in prima persona l’agire quotidiano che va dalla mobilità all’interno della propria casa a tutte quelle azioni volte a garantire l’autonomia di vita. Beneficiari Possono proporre istanza di contributo persone non autosufficienti con età superiore ai 65 anni, che abbiano permanenti limitazioni nella capacità autonoma di movimento ovvero nelle Activity Daily Living, con certificazione di handicap o di invalidità rilasciata ai sensi dell’art. 3 comma 3 della l. n. 104/92, che in ogni caso presentino discrete potenzialità di autonomia e abbiano manifestato in maniera autonoma, anche assistita da altri componenti del nucleo familiare, la volontà di realizzare un personale progetto di vita autonoma e sicura nel contesto domestico grazie alle tecnologie domotiche, per quanto possibile in relazione al grado di non autosufficienza. Natura del contributo economico Per ciascun PR.A.A.L. è riconosciuto un contributo massimo di € 6.000,00 per ciascun destinatario e per il periodo complessivo di durata del progetto. Il contributo del PR.A.A.L. non è cumulabile con altri benefici di sostegno al reddito a carattere nazionale e regionale; è, invece, cumulabile con i benefici economici strettamente connessi alla fruizione di servizi socioassistenziali, quali ad esempio i buoni servizio di conciliazione per l’accesso ai servizi a ciclo diurno e alle prestazioni domiciliari sociosanitarie aggiuntive e a domanda individuale. L’ammissione a finanziamento del PR.A.A.L. resta subordinata alla positiva conclusione della istruttoria e alla capienza nella disponibilità finanziaria assegnata con l’Avviso pubblico. Presentazione delle istanze L’istanza deve essere presentata esclusivamente on-line cliccando su “Procedure Telematiche” “PR.A.A.L.”. La compilazione on-line dell’istanza può avvenire a partire dalle ore 13,00 del giorno 16-01-2015 e fino alle ore 13,00 del giorno 1-03-2015. Le istanze presentate, previo accertamento del possesso dei requisiti di cui agli art. 2 e 3 dell’Avviso pubblico, saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse stanziate, in base all’ordine temporale di arrivo. L’immissione della domanda on line non costituisce titolo di ammissione a finanziamento del PR.A.L.L , che resta subordinata alla positiva conclusione della istruttoria e alla capienza nella disponibilità finanziaria assegnata con l’Avviso pubblico.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Ultimi articoli

Comunicazione alla Cittadinanza 30 Marzo 2020

Emergenza Coronavirus

Si comunica in merito – Ordinanza n. 658 art 2- riparto risorse per la “ SOLIDARIETA’ ALIMENTARE” che l’Amministrazione comunale in collaborazione con i servizi sociali comunali sta procedendo alla elaborazione degli atti amministrativi necessari e urgenti per dare seguito al beneficio.

Servizi Sociali 30 Marzo 2020

I centri antiviolenza della Regione Puglia

I centri antiviolenza della Regione Puglia continuano l’attività di supporto e assistenza telefonica nei confronti delle donne vittima di violenza, nel pieno rispetto dell’ultimo DPCM.

Servizi Sociali 30 Marzo 2020

Emergenza Coronavirus – Attivazione dello sportello di Ascolto psicologico e socio-educativo

L’Amministrazione Comunale -ufficio servizi sociali- attiva lo sportello di Ascolto psicologico e socio-educativo in collaborazione con professionisti psicologi “Noi   ti   ascoltiamo…” Se a causa della situazione generata dal Coronavirus ritieni di aver bisogno di un aiuto psicologico per te o per i tuoi cari o di un sostegno socio-educativo per i tuoi figli chiama 🔵 Psicologa Dott.

Comunicazione alla Cittadinanza 27 Marzo 2020

Emergenza Covid-19 📞 377 326 08 10 – I servizi che il Comune di Lequile mette a disposizione della cittadinanza

Emergenza Covid-19 📞 377 326 08 10 I servizi che il Comune di Lequile mette a disposizione della cittadinanza.

torna all'inizio del contenuto